La vostra pec...

 

 

Un dominio a vostra disposizione
Il dominio comopec.it è a disposizione di tutti coloro che vogliono una casella di posta elettronica certificata su un dominio rappresentativo della provincia in cui hanno la sede o dove risiedono...

 

 

posta elettronica certificata como
home posta elettronica certificata como prezzi posta elettronica certificata como info posta elettronica certificata como contatti per posta elettronica certificata como

Obbligo della casella PEC


Obbligo casella PEC (posta elettronica certificata) per le società iscritte al Registro Imprese

La Posta Elettronica Certificata (detta anche posta certificata o PEC) è un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard a cui si aggiungono delle caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione tali da rendere i messaggi opponibili a terzi. In pratica un'email mandata dalla casella PEC ha lo stesso valore di una raccomandata.

Il decreto 185/2008 stabilisce che "le imprese costituite in forma societaria sono tenute a indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al registro delle imprese. Entro tre anni dalla data di entrata in vigore della presente legge tutte le imprese, già costituite in forma societaria alla medesima data di entrata in vigore, comunicano al Registro delle Imprese l'indirizzo di posta elettronica certificata."

La norma è entrata in vigore dal 29 novembre scorso.

Indicazioni operative del Registro Imprese di Como

  • L'obbligo va assolto nel momento in cui viene chiesta la prima iscrizione della società nel Registro delle Imprese.
  • In fase di prima applicazione ed in via transitoria - allo scopo di non rallentare la pubblicit? degli atti costitutivi - nelle more della conversione in legge saranno comunque evase le richieste di iscrizione di societ? prive di indirizzo di posta elettronica certificata.
  • Le imprese già costituite in forma societaria alla data del 29 novembre 2008 avranno tre anni di tempo per comunicarlo.
  • La richiesta di iscrizione del solo indirizzo della posta elettronica certificata non è soggetta ad imposta di bollo e al pagamento del diritto di segreteria.
  • E' possibile acquistare una casella di PEC direttamente da Shift grazie a un accordo strategico con un ente certificatore.
  • Scaricate le note operative prese dal sito delle Camere di Commercio della Lombardia.

Domande Frequenti

Che cosa è la posta elettronica certificata?

E' il corrispondente elettronico della raccomandata con ricevuta di ritorno. Per legge una email mandata da una casella PEC a un'altra casella PEC ha lo stesso valore di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Come funziona?

Esattamente come una casella email normale. La differenza sostanziale è che, per ogni messaggio inviato, il mittente ottiene una ricevuta di accettazione e una ricevuta di avvenuta consegna quando il messaggio giunge al destinatario.

Chi può usare una casella PEC?

Sia i privati che le aziende. Una casella PEC può essere anche acquistata da un privato che non voglia sostenere le spese e le code per inviare una o pi? raccomandate. Idem per le aziende. Oppure in tutti i casi in cui il mittente desideri avere la certezza che un'email è stata ricevuta.

Che vantaggi ha?

Sostanzialmente l'economicità (una raccomandata AR costa 3,90 euro) e la velocità.

Cosa succede se si spedisce un email PEC a una casella non PEC?

Niente; l'email viene spedita ma non viene inviata alcuna ricevuta di accettazione perché la casella del destinatario non è PEC.

Cosa succede se si spedisce un email da una casella tradizionale a una casella PEC?

Per evitare problemi di spam la ricezione di un'email tradizionale su di una casella PEC è disabilitata per cui il destinatario non riceverà nulla. Dal pannello di controllo della vostra casella @comopec.it potrete però abilitare questa funzione e anche inoltrare tutte le email standard a un altro indirizzo.

Ma il mio programma di posta manda gi? le richieste di ricevuta. Non va bene?

No. Alcuni software di posta elettronica come Outlook Express o Outlook permettono di chiedere una ricevuta di ricezione al destinatario ma, a parte che queste richieste non hanno valore legale, il destinatario può rifiutarsi di dare la ricevuta e, soprattutto, un destinatario che non usa Outlook Express o Outlook non vedrà neppure la richiesta di ricevuta. Da ciò si deduce che l'utilità di tale funzione à praticamente nulla in ogni caso.

• 1Gb di Spazio con backup giornaliero, per ogni casella.

• Mantenimento dei log (traccia delle transazioni) di tutte le mail per almeno 36 Mesi.

• Notifica di avvenuta ricezione di una mail PEC, su una o più caselle di posta elettronica non certificata

• Accesso sicuro con certificato SSL incluso da qualsiasi client di posta elettronica

• Accesso sicuro alla web mail per inviare e gestire tutti i messaggi direttamente on-line con certificato SSL

• Filtro evoluto anti spam e antivirus con certificazione aggiornamenti ed efficacia verso il ministero




© 2009 Your Corporation. All rights reserved